Cabras e la penisola del Sinis

Le spiagge della Penisola del Sinis e di Cabras

La Corsa degli Scalzi di Cabras (Oristano) è la festa religiosa più sentita della penisola del Sinis, la stupenda ed accogliente lingua di terra ubicata nella zona centrale, lungo la costa ovest, della Sardegna. Per la precisione, da sud a nord da Capo San Marco a Capo Mannu e da est a ovest dal Mare di Sardegna fino allo stagno di Cabras. Tra il golfo di Oristano a meridione e la baia di Is Arenas a settentrione.

Il Sinis, oltre all'incantevole mare che lo bagna, verde in prossimità della costa e blu scuro allontanandosi, dove si possono praticare surf, kitesurf, diving, snorkeling e windsurf, si presenta con un'orografia variegata. Nella parte centro nord si trova una pianura, piena di stagni e paludi. Nella zona centro sud un altopiano. E sono presenti anche alcune colline, come quelle che ospitano l'antica città di Tharros, dalla notevole valenza archeologica.

La grande varietà si presenta anche parlando delle spiagge e delle cale della penisola del Sinis, da nord verso sud:

  • dapprima falesie, adatte anche all'arrampicata, e possibilità di effettuare itinerari di trekking ed escursioni e attività outdoor, nella zona di Capo Mannu, San Vero Milis (OR). Scendendo, si trovano saline e la spiaggia di sabbia bianca di Putzu Idu;
  • a seguire calette di sabbia finissima intervallate da scogli di formazione calcarea, con la spiaggia di S'Arena Scoada;
  • proseguendo in direzione di Cabras si trovano spiagge formate da granelli di quarzo multicolore, dal rosa al bianco fino al verde chiaro. La più celebre è sicuramente la spiaggia di Is Arutas. Molto belle anche la spiaggia di Punta Maimoni e quella di Mari Ermi;
  • scogliera e di nuovo falesie nella zona e frazione di Cabras di San Giovanni di Sinis, con le spiagge di San Giovanni di Sinis, Su Siccu (Mare Morto) e Funtana Meiga.

Ultimo, ma non ultimo, la penisola del Sinis, insieme all'isola di Mal di Ventre e allo scoglio del Catalano, è Area Marina Protetta. E sulla stessa isola, che si trova a circa 5 miglia nautiche dalla costa, in direzione ovest all'altezza di Mari Ermi, si possono trovate tante, piccole ed incantevoli spiagge come Cala Saline, Cala Valdara e Cala Maestra.


Nella foto: la spiaggia di San Giovanni di Sinis con i resti dell'antica città di Tharros sullo sfondo. San Giovanni di Sinis, Cabras, Oristano.

Vuoi lasciare un commento?

Compila i campi per lasciare un commento. Il commento verrà pubblicato dopo l’approvazione del moderatore.